NextEnergy HiQE

Italia

EOS ha assistito NextEnergy nella valutazione delle caratteristiche tecniche dell’asset, eseguendo le attività di Due Diligence Tecnica sia a mezzo di controlli documentali, sia a mezzo di ispezioni e campagne di test eseguite sui siti.

Il progetto
NextEnergy Solar Fund Ltd – primario fondo di investimento nel settore dell’energia solare – ha completato l’acquisizione del portafoglio fotovoltaico “HiQE”, composto da 13 impianti localizzati in diverse Regioni italiane. L’asset ha una potenza complessiva pari a 11,3 MW, ed è costituito da un mix di impianti a terra, su coperture e su serra fotovoltaica. Con questa acquisizione, NextEnergy incrementa ulteriormente i suoi investimenti nel settore fotovoltaico europeo e, in particolare, in Italia: la positiva conclusione dell’operazione HiQE, infatti, si somma al recente completamento dell’acquisizione del portafoglio “Kairos”, di potenza pari a 34,5 MW.

Attività svolta
In continuità con la precedente operazione Kairos, EOS ha assistito NextEnergy nella valutazione delle caratteristiche tecniche dell’asset, eseguendo le attività di Due Diligence Tecnica sia a mezzo di controlli documentali, sia a mezzo di ispezioni e campagne di test eseguite sui siti. L’analisi ha avuto l’obiettivo di fornire una complessiva stima di fattibilità dell’investimento, attraverso la verifica della conformità delle opere ai titoli autorizzativi e ai requisiti per il mantenimento degli incentivi, anche in virtù dei recenti riferimenti normativi. Il monitoraggio tecnico, inoltre, è stato condotto allo scopo di determinare l’attuale stato degli impianti e delle componenti, identificando eventuali punti di attenzione e tracciando uno scenario probabilistico di producibilità. Sono state infine individuate le assumptions tecnico-economiche relative ai costi operativi e di gestione, per la corretta strutturazione del Base Case.