Sonnedix Copernicus

Italia

EOS ha operato in qualità di Technical Advisor eseguendo le attività di Due Diligence Tecnica su tutti gli impianti del portafoglio, tanto a mezzo di verifiche documentali desk, quanto per il tramite di dedicate visite ispettive su tutti gli impianti del portafoglio.

Il progetto
Sonnedix, uno dei principali Independent Power Producer a livello globale, operativo nel settore fotovoltaico in tutto il mondo, ha completato il rifinanziamento di un portafoglio composto da 23 impianti localizzati in diverse regioni Italiane, per una potenza complessiva pari a oltre 47,36 MW (portafoglio “Copernicus”). L’operazione ha coinvolto un pool di primari Istituti di Credito composto da Banco Santander, Natixis e Unione di Banche Italiane, e completa la ristrutturazione finanziaria avviata da Sonnedix sul proprio asset fotovoltaico italiano, avviata con il rifinanziamento 2016 degli altri 66,3 MW controllati dal gruppo internazionale (portafoglio “Saturn”).

Attività svolta
In continuità con il successo dell’operazione “Saturn”, EOS Consulting ha ricevuto richiesta di assistere il pool nella strutturazione del finanziamento anche per il portafoglio “Copernicus”. In tale ambito, dunque, EOS ha operato in qualità di Technical Advisor eseguendo le attività di Due Diligence Tecnica su tutti gli impianti del portafoglio, tanto a mezzo di verifiche documentali desk, quanto per il tramite di dedicate visite ispettive su tutti gli impianti del portafoglio. L’obiettivo principale dell’attività è stato l’accertamento dell’assenza di eventuali rischi di progetto impattanti sulla fattibilità dell’investimento, con speciale riguardo alla conformità tecnica degli impianti realizzati rispetto alle procedure autorizzative (ivi incluse le restrizioni vincolistiche applicabili caso per caso) e ai requisiti per il mantenimento delle tariffe incentivanti. In merito, particolare attenzione è stata posta sull’evoluzione delle attività ispettive condotte o in corso da parte del GSE relativamente all’attribuzione corretta delle tariffe incentivanti di ciascun impianto. EOS ha altresì identificato le assumption di produzione, ricavi e costi operativi per la definizione del caso base, analizzando l’andamento storico delle prestazioni di ciascuna centrale e l’architettura dei contratti di services strutturata da Sonnedix per l’operatività nel lungo periodo.